Bologna 24 Pieve 27

Bologna 24 Pieve 27
Serie B

Di storie di Davide che batte Golia ne è pieno il mondo dello sport, e non se ne sazia mai. Ieri pomeriggio al Bonori di Bologna è andato in scena l’ennesimo capitolo di questa saga affascinanate, con i ragazzi di Pieve che sono saliti in cattedra e hanno sconfitto il Bologna Rugby Club, secondo in classifica fino a ieri, imbattuto in casa e vincente all’andata per 36-9.
L’inizio del match è scintillante per i ragazzi biancoblu, che attaccano e lasciano senza fiato i padroni di casa: due mete e un cartellino giallo il bottino dei migliori 15 minuti giocati da Pieve da molti anni, con i due classe 2005 Cassani e Davide Tassinari a segnare le meritate mete che allargano il gap a favore di Pieve. Bologna reagisce, dimostra di essere solida in mischia e in touche, e nonostante la buona difesa multifase di Pieve, trova un varco per segnare al 22esimo con Rizzoli, abile anche Abad a centrare una difficile trasformazione. I restanti 20 minuti di primo tempo raccontano di un’ottima pressione di Pieve, che si fa preferire nel gioco aperto, attacca su tutti i fronti ma sbatte contro il solido muro della difesa bolognese e non riesce ad allargare il divario. Nella ripresa Pieve vive l’incubo che (come nel match di andata) a una prima frazione perfetta segua un secondo tempo tutto di marca bolognese, perchè gli esperti padroni di casa prima impattano con un penalty, ne sbagliano un altro e poi trovano la meta del vantaggio con Balsemin. Sul 17-10 l’inerzia è per i bolognesi, tanto che dagli spalti qualcuno esorta i padroni di casa a cercare il bonus offensivo, ma Giona Tassinari (MVP per distacco) con una sola giocata ribalta la partita, riconquistando in presa aerea il calcio d’invio del gioco e garantendo un super possesso nei 22 a Pieve. La pressione sul Bologna è ora tantissima, i 15 in campo vanno in difficoltà e commettono falli ripetuti, venendo puniti con 2 cartellini gialli in serie. In 15vs13 Pieve aumenta i giri del motore e ancora Giona Tassinari corona la sua prova superba con una meta da drive. Govoni trasforma e la partita torna in parità, ma Pieve ha il vantaggio numerico che consente di liberare i cavalli dei trequarti: l’azione di ripartenza da calcio d’inizio è stupenda, un multifase di altra categoria che porta in meta Giovanni Minarelli, per la segnatura che vale il punto di bonus offensivo. Bologna reagisce ancora, chiude Pieve nei propri 22 e sembra salvarsi con la furba meta di Esteki, ma Pieve riconquista ancora una volta il successivo calcio d’inizio, e con qualche fase paziente ottiene una punizione comoda sui 22 che Govoni centra per fare esplodere la gioia dei sostenitori pievesi sugli spalti.
Grande festa per Pieve, che centra la vittoria più prestigiosa nella giovane storia di questa società. Prossimo appuntamento sarà la partita con Jesi, decisiva per le sorti della metà classifica e che i ragazzi di Pieve devono provare a vincere.

Rugby Pieve 1971: Minarelli, Marchesini, Tassinari D., Aleotti, Tanzilli, Govoni (c), Accorsi, Pondrelli (65′ Cocchiarella), Tassinari G., Serra (20′-31′ Pritoni), Gambacorta, Preda (60′ Lombardi), Lindelli (66′ Mulè), Cassani, Levorato. A disposizione: Mandrioli, Rosso G., Zerbini.

Emil Banca Bologna Rugby Club: Rizzoli, Bertini, Soavi, Marzocchi, Giacalone, Abad, Esteki, Balsemin, Schiavone (49’ Visentin G.), Biondi (64’ Ataei), Cesari, Busato (49’ Gambacorta), Fiume (85’ Fattori), Anteghini, Vilasi. A disposizione: Campestri, Signore, Bernabò

Marcatori: 5’ mt Cassani(P), 13’ mt Tassinari D. (P), 22’ mt Rizzoli tr Abad (B), 45’ cp Abad (B), 63’ m Balsemin tr Abad (B), 71′ m.Tassinari G. tr Govoni (P), 74′ m. Minarelli tr Govoni (P), 77 m Esteki tr Abad (B), 79′ cp Govoni (P).
Cartellini gialli: 3’ Biondi (B), 15’ Levorato (P), 67’ Esteki (B), 70’ Fiume (B).