Club

Da radici profonde...

A Pieve di Cento, il rugby ha una storia antica e radicata che affonda le sue origini nella passione e nell'impegno di generazioni di appassionati. Tutto ebbe inizio con alcuni giovani studenti dell'Università e dell'Istituto Agrario "Serpieri" che vennero a conoscenza del rugby e dei suoi valori di collaborazione e lealtà. Così, i "Ragazzi del '71" unirono le forze per costituire la loro squadra, con il fermo obiettivo di partecipare al campionato regionale. Con il prezioso sostegno di Giulio Bargellini, fondatore dell'azienda locale OVA Elettronica, la squadra riuscì a raccogliere le prime risorse, dando così vita all'OVA Rugby Pieve di Cento.

Gli inizi non sono stati facili, con gli atleti costretti ad allenarsi su campi temporanei spostandosi anche di paese in paese, ma l'entusiasmo dei giocatori e dei tifosi continua a crescere, radicandosi profondamente nella cultura locale.

Da radici profonde...
Da radici profonde...
Da radici profonde...
Da radici profonde...

...una crescita costante

Dopo un inizio promettente, il rugby a Pieve vede una svolta significativa guidata dalla leadership di un allenatore come Eraldo Sgorbati, il quale, con il suo carisma e la sua esperienza, plasma la squadra e la guida verso la promozione in serie B. Il contributo di Sgorbati rimane un capitolo fondamentale nella storia del club, che continua a crescere nonostante la sua scomparsa improvvisa.

Sotto la guida successiva di Luciano Schiavi, la squadra prosegue il suo percorso di crescita esponenziale , attraendo giocatori di talento da diverse parti del mondo e alzando il livello e la qualità del gioco. Successivamente, l'arrivo di Benito Vanzan aggiunge ulteriore esperienza e determinazione alla squadra. I ragazzi imparano dagli allenatori ma anche dai propri compagni alzando il livello e la qualità di gioco, sfiorando la promozione in serie A. Dal questo vivaio ne esce Edgardo Venturi, esordiente Nazionale e giocatore del Rugby Rovigo pluricampione d’Italia.

In parallelo, la costruzione dell'impianto sportivo dedicato al rugby simboleggia il progresso e la determinazione della comunità di Pieve di Cento nel consolidare il proprio ruolo nel panorama rugbistico nazionale.

...una crescita costante
...una crescita costante
...una crescita costante
...una crescita costante

Chi siamo oggi

Il Rugby Pieve 1971 è oggi l'erede di questa lunga tradizione di passione e impegno. Noi siamo coloro che portano avanti con orgoglio i valori di collaborazione, lealtà e rispetto, che sono stati alla base della fondazione di questo club decenni fa. Il nostro legame con il paese ed il territorio è profondo e consolidato, riflesso nell'entusiasmo che la comunità locale riversa su di noi ad ogni partita.

Siamo attivamente coinvolti nella promozione e diffusione del rugby nelle scuole e nella comunità, attraverso iniziative e programmi volti a far conoscere il gioco e i valori che esso incarna. Il nostro club si dedica con passione e impegno a sviluppare i settori giovanili, fornendo ai giovani atleti l'opportunità di apprendere e crescere nel mondo del rugby.

Il torneo nazionale di mini rugby "ANT Città della Pieve - Eraldo Sgorbati" è solo una delle numerose iniziative che organizziamo per promuovere la partecipazione e l'entusiasmo dei giovani atleti. Collaboriamo anche attivamente con l'ANFAAS per supportare e incentivare progetti sociali e di inclusione, dimostrando il nostro impegno nel contribuire alla comunità e ai suoi valori.

Attraverso il nostro impegno costante nel promuovere il rugby e i suoi principi, intendiamo lasciare un'impronta duratura nella comunità, continuando a coltivare e sviluppare la passione per questo meraviglioso sport e i suoi valori fondamentali, sia dentro che fuori dal campo.

Chi siamo oggi
Chi siamo oggi
Chi siamo oggi
Chi siamo oggi