Pieve cade a Modena, ma la stagione finisce comunque in festa

Pieve cade a Modena, ma la stagione finisce comunque in festa
Serie B

La stagione di Pieve si chiude con una netta sconfitta sul campo del Modena. Pochissime le motivazioni rimaste per i biancoblu, che avevano già raggiunto il massimo degli obiettivi stagionali con il match in casa contro San Benedetto di domenica scorsa, ma non è un’attenuante per il brutto spettacolo mostrato sul campo modenese

La partita ha relativamente poco da raccontare: ai primi 20 minuti equilibrati, chiusi sullo 0-0, segue un monologo dei padroni di casa, che si dimostrano superiori sia con la mischia che con i trequarti; Pieve ha poco da opporre alle offensive modenesi: inizialmente ribatte alle prime due segnature dei padroni di casa con la meta di Cocchiarella, ma poi con le mete da maul di Ori e Rodriguez a cavallo dei due tempi la partita si spegne pian piano, col sussulto finale della meta ospite di Pritoni. D’altra parte, Modena si schierava sostanzialmente in formazione tipo, senza nessun assente di rilievo tra le sue fila, mentre la lista di infortunati e indisponibili di Pieve è lunga e corposa: da Levorato a Lombardi, da Pondrelli ai fratelli Tassinari, per chiudere con i calciatori Marzocchi, Rosso e Govoni. Di conseguenza il risultato finale del match è facile da immaginare, con Modena che allunga ancora e chiude con 7 mete marcate e 45 punti segnati, per salutare al meglio il suo pubblico dopo un’ottima stagione, chiusa però con un quarto posto un po’ amaro viste le ambizioni iniziali.

Pieve invece ha solo da festeggiare per una stagione di esordio in serie B spettacolare: qualche numero per apprezzarla meglio. 5° posto in classifica dietro soltanto alle quattro corazzate costruite per salire in serie A, 59 punti realizzati in classifica, 11 vittorie e 1 pareggio contro squadre esperte che militano in B da molti anni, 80 mete marcate e 38 giocatori fatti esordire in categoria, tutti prodotti del vivaio pievese. Tra questi spiccano i 5 giocatori classe 2005 (Tassinari D., metaman con 11 segnature, Cassani, Rosso G., Rosa e Guerzoni) e i tanti classe 2004 e 2003 che da anni compongono l’ossatura della squadra.
Il futuro sembra dunque roseo per la compagine di Pieve, che ora si prende qualche settimana di riposo per poi ripartire verso la stagione 2024-25, che si preannuncia ancor più impegnativa per via della riduzione dei gironi a 10 squadre, fatto che sicuramente alzerà il livello del campionato e renderà ancora più dura la lotta domenica dopo domenica.

Modena Rugby Club-Rugby Pieve 1971 45-12 (21-5)

Modena: Assandri (60’ Pergola); Trotta (55’ Pianigiani), Mazzi, Orlandi, Cevolani; Michelini (44’ Messora), Esposito; Musajo, Flores (61’ Zanni), Venturelli L. (52’ Operoso); Venturelli M., Bellei; Ori, Rodriguez (61’ Pagliai), Morelli (41’ Malisano)

Pieve: Minarelli; Marchesini, Tanzilli, Aleotti, Ciffolillo; Fabbri, Accorsi; Cocchiarella, Taddia, Serra; Zannarini, Preda; Lindelli, Cassani, Piunti. A disposizione ed entrati: Pritoni, Mulè, Giannasi, Gambacorta, Mandrioli, Zerbini, Negrini

Marcatori: 19’ meta Mazzi tr Assandri, 23’ meta Musajo tr Assandri, 30’ meta Cocchiarella, 35’ meta Rodriguez tr Assandri; 43’ meta Ori, 60’ meta Venturelli M. tr Assandri, 69’ meta Pergola, 74’ meta Pritoni tr Accorsi, 79’ meta Pergola tr Esposito.

Note: 12′ giallo Trotta, 19′ giallo Accorsi, 33′ giallo Preda, 71′ giallo Ori