Pieve cede al Modena in un match equilibrato

Pieve cede al Modena in un match equilibrato
Serie B

Ancora un disco rosso per Pieve negli incroci con le “prime della classe”. Il match con Modena dello Sgorbati ricalca gli altri appuntamenti giocati con squadre di alta classfica come Bologna e Colorno: 40 minuti sostanzialmente alla pari, mentre nella ripresa i padroni di casa rimangono a secco e non riescono a riportarsi sotto nel punteggio.

Davanti alla tribuna piena dello Sgorbati, Pieve parte carica nella sfida con i quotati ospiti modenesi: alla prima azione Aleotti si inserisce in un varco fra i centri avversari e dopo un paio di offload Giovanni Rosso apre il gas e segna in bandierina. Smaltita l’euforia iniziale, però, si capisce che per il pack pievese sarà una dura giornata, i modenesi sono compatti e pesanti davanti ed impostano un gioco costruito su avanzate del pacchetto e drive da touche: in questo modo trovano le due marcature che ribaltano il risultato, con Venturelli e Rizzi. La sofferenza nelle fasi statiche è però bilanciata da un gioco aperto in cui Pieve riesce a distendersi spesso e volentieri, sfruttando la buona giornata delle proprie terze linee e del reparto dei centri, che con un’altra buona combinazione riescono a lanciare Marchesini per la seconda meta dei padroni di casa. Con la partita di nuovo in pareggio, il finale di tempo scorre con buon equilibrio, ma all’ultima azione il Modena trova per la terza volta la sequenza micidiale mischia-calcio di punizione-touche-drive che porta in meta il tallonatore Rodriguez.

La ripresa è più equilibrata, il gioco ristagna un po’ anche per le tante interruzioni per infortuni e l’unico lampo significativo è dato dalla meta dell’ex Cevolani, che sfrutta un assist al piede di un compagno per marcare, su un’azione nata da un calcio stoppato. Per il resto Pieve non demerita, in qualche modo aggiusta i problemi in touche e si rende anche pericolosa in avanti, non arrivando però mai vicino a segnare; vero è che dall’altra parte (azione della meta esclusa) anche il Modena non si presenta più nei pressi della meta pievese. Di conseguenza pian piano la partita scivola verso l’epilogo finale, coi modenesi che portano a casa bottino pieno e Pieve che esce amaramente con 0 punti conquistati dal proprio campo.

Chiuso il girone d’andata, ora per Pieve si apre il ritorno, che vede in programma subito due durissimi crash-test contro le prime due della classe, prima in casa con Romagna e poi a Bologna per il derby di ritorno

Rugby Pieve 1971-Modena Rugby Club 12-26 (12-19)

Pieve: Tassinari D., Marchesini (59′ Ciffolillo), Aleotti, Fabbri (53′ Marzocchi), Tanzilli, Rosso S., Rosso G. (40′ Accorsi), Taddia, Tassinari G., Pondrelli, Lombardi (c) (72′ Mandrioli), Gambacorta (40′ Serra), Mulè (69′ Piunti), Pritoni (40′ Cassani), Levorato

Modena: Petti, Cevolani, Assandri, Mazzi, Messora, Michelini, Esposito, Musajo, Flores, Biolchini, Venturelli, Bellei, Ori, Rodriguez, Rizzi. A disposizione: Milzani, Barbolini, Malisano, Operoso, Trotta, Rinaldi, Venturelli M.

marcatori: 3′ m.Rosso G. tr.Rosso S., 7’m.Venturelli, 18′ m.Rizzi tr.Michelini, 27’m.Marchesini, 41′ m.Rodriguez tr.Michelini, 57’m.Cevolani tr.Michelini

note: 54′ giallo Flores, 62′ giallo Lombardi